Skip to Content

I dettagli del progetto Green-IT di Regione Campania

Versione stampabileSend to friendPDF version

Il progetto Green-IT della Regione Campania è stato sviluppato con l’obiettivo di creare efficienza in modo integrato, considerando sia l’ottimizzazione del consumo energetico degli impianti elettrici e di raffreddamento, sia quella dell’utilizzo delle risorse IT.

Sono già in corso di realizzazione impianti evoluti di alimentazione e di raffreddamento, dotati della capacità di autoregolare il proprio consumo sulla base dell’effettivo stato di carico e di utilizzo dei sistemi IT. Queste tecnologie di nuova generazione, pensate per adattarsi alle particolari specificità dei server e degli ambienti in cui sono collocati, consentono di migliorare l'efficienza di raffreddamento delle apparecchiature IT, grazie ad un utilizzo ottimale dell’aria refrigerante che viene incanalata direttamente sulle apparecchiature evitando di disperderla nell’ambiente.

Parallelamente, i consumi di energia e le emissioni di CO2 possono essere abbattuti riuscendo ad utilizzare un minor numero di server a parità di servizi erogati. Oggi ciò si ottiene mediante una tecnologia che va sotto il nome di virtualizzazione e che consente di sfruttare un solo server fisico, dotato appunto del software di virtualizzazione, per realizzare più server virtuali. I server virtuali erogano comunque i servizi richiesti ma utilizzano solo quota parte delle risorse del server fisico che li ospita.

Inoltre, il sistema di gestione centralizzato di tutti i server virtuali realizza un ulteriore miglioramento dell’efficienza, automatizzando l'accorpamento dei server virtuali in un numero minore di macchine fisiche laddove il volume di servizio richiesto sia più basso e riconfigurando "on demand" le risorse IT necessarie, sulla scorta della effettiva domanda di servizi.

Tutte queste tecnologie, utilizzate in modo combinato, unitamente ad un sofisticato sistema di controllo e monitoraggio dei parametri energetici ed ambientali, consentiranno di conseguire sensibili riduzioni di CO2 emessa, a fronte dei minori consumi energetici connessi alla erogazione dei servizi IT.
Saranno quindi conseguiti significativi benefici in termini di:

  • massimo ritorno dell’investimento nel tempo grazie a modelli e standard innovativi, oltre ad una massima flessibilità architetturale;
  • bassi costi di esercizio attraverso sistemi ad alta efficienza energetica;
  • elevata disponibilità con sistemi totalmente ridondati e assenza di point of failure;
  • massime prestazioni con l’utilizzo di tecnologie al top dello stato dell’arte che evitano la mancanza di risorse informatiche , soprattutto a livello centrale;
  • scalabilità massima ed economicità di ampliamento/crescita grazie all’adozione di tecnologie plug and play e ad una struttura gerarchica che cresce con il data center.