Skip to Content

Avviso "Misure di rafforzamento dell'Ecosistema innovativo della Regione Campania"

FAQ (Risposte ai quesiti ricorrenti) per l'Avviso pubblico "Misure di rafforzamento dell'Ecosistema innovativo della Regione Campania". POR Campania FSE 2014/2020 - Asse III - Obiettivo specifico 14 - Decreto n. 329 del 23/10/2019 della Direzione Generale 10 pubblicato sul Bollettino Ufficiale Regione Campania (BURC) n. 63 del 24/10/2019.

Quesito n. 22 - In riferimento all'art. 8 del bando (sia per i singoli soggetti pubblici che privati occorrerà specificare i costi per i quali ognuno di essi partecipa), dove vanno indicati i costi del piano finanziario che...

L'allegato C prevede espressamente che, laddove nell'ATS siano presenti uno o più Soggetti privati, occorrerà specificare i costi per i quali ognuno di essi partecipa allegando un apposito piano finanziario per ogni singola impresa.

Quesito n. 21 - Si chiede di conoscere se sia prevista la partecipazione diretta all’ATS anche da parte di start-up innovative.

I soggetti proponenti sono esclusivamente quelli indicati all'art. 3 dell’Avviso che poi daranno supporto alla start-up innovativa.

Quesito n. 19 - C’è un numero minimo e massimo di partecipanti al corso che si intende realizzare?

Il numero dei partecipanti può variare entro i limiti previsti dal vigente Manuale di Gestione FSE - Linee Guida per i Beneficiari.

Quesito n. 18 - Si richiede se l'attività di promozione e/o supporto alla creazione di impresa svolta nei 24 mesi antecedenti, prevista come requisito alle imprese per rientrare nei soggetti proponenti (art.3), implichi che...

Ai sensi dell'art. 3 - capoverso 10 - è precisato che i soggetti proponenti devono aver svolto attività di promozione e/o supporto alla creazione d’impresa nei 24 mesi antecedenti alla pubblicazione sul BURC dell’Avviso.

Quesito n. 17 - Due distinti soggetti giuridici, legati da un vincolo societario, laddove l'uno detiene una quota di maggioranza dell'altro, possono presentare due separate candidature ai sensi dell'art. 3 dell'Avviso in oggetto? Ciò fermo restando...

Sì, ma sia la dichiarazione de minimis che gli eventuali contributi che saranno ottenuti dovranno essere cumulati in qualità di "Impresa Unica".

Quesito n. 16 - 1) “Contributo” è da intendersi a titolo di contributo a fondo perduto e, quindi, non da restituire anche per i c.c. “soggetti privati”? 2) per i soggetti privati, la regola del de minimis si conteggia...

1) Contributo deve intendersi come partecipazione alle spese dell’ente privato fino all’intensità massima del 75% dei costi da esso sostenuti, il 25% pertanto non sarà finanziabile.
2) Sì e nel computo vanno comprese anche le somme solo già ammesse a finanziamento anche se non ancora erogate.
3) Sì e in qualsiasi altro caso di revoca.

Quesito n. 13 - Nella voce indicata nell’Allegato C – Piano finanziario “Attività di Amministrazione” sono incluse le spese generali di mantenimento delle strutture di incubazione? A titolo esemplificativo: canoni di fitto, utenze...

In attività di amministrazione sono da considerare spese per personale da imputare ad attività amministrative, invece canoni, utenze, etc., come da linee guida beneficiari, possono fare riferimento ad "Altro" specificando "Spese Generali".

Quesito n. 11 - La voce “indennità di partecipazione” indicata nell’Allegato C – Piano finanziario è relativa ad un’indennità per i destinatari dei programmi di attività e/o alle startup costituite in seguito alla fase di business acceleration?

Nelle linee guida dei beneficiari è riportato: "spese connesse alla partecipazione degli individui ai percorsi finanziati, sotto forma di indennità di partecipazione, la cui quantificazione potrà variare in ragione della natura e della durata di tali percorsi e della tipologia di destinatari."

Quesito n. 9 - 1) Qualora l’ATS venga costituita successivamente alla presentazione della domanda di agevolazioni e, comunque, entro la data di sottoscrizione dell’atto di concessione...

1) Con il Capofila ATS, qualora già costituitasi; con tutti i partner se non ancora costituitasi.
2) Il bando recita all'art 5: "Ciascun soggetto partner, potrà presentare, in forma associata nella costituenda ATS, esclusivamente una singola proposta a valere sul presente Avviso, fatto salvo quanto previsto per le Università e gli Enti Pubblici di Ricerca."

Quesito n. 8 - 1) la costituzione della ATS deve avvenire necessariamente per atto pubblico, oppure è sufficiente per scrittura privata non con autentica? 2) Se per il soggetto pubblico (Università)...

1) L'ATS, nel caso di approvazione del progetto e prima della sottoscrizione dell’Atto di concessione, deve essere formalmente costituita mediante scrittura privata autenticata ai sensi dell’art. 48 del D.Lgs. 18/04/2016 n. 50 e ss.mm.ii.
2) L'ART. 2 del Bando precisa che l’importo concedibile per ciascun soggetto privato non può eccedere complessivamente il massimale di Euro 200.000,00, e sarà corrisposto nella misura massima del 75% del costo specificamente sostenuto da ogni singolo soggetto privato partecipante all'Associazione Temporanea di Scopo.

Quesito n. 7 - E' possibile costituire una ATS tra il Comune-Polo Didattico e Scientifico del Museo Civico e della Ceramica e l'Università di Salerno-Dipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale?

E' possibile laddove il Polo Didattico possa ritenersi rientrante in una delle tipologie dei Soggetti proponenti di cui all'art. 3 dell’Avviso.

Quesito n. 6 - Si chiede se il GAL - Gruppo di azione locale - può presentare istanza come proponente e se lo stesso può essere considerato ai sensi dell'art.3 del bando...

La risposta è affermativa, se il GAL dimostra di avere una mission compatibile con le finalità dell’iniziativa che si intende realizzare nell'ambito delle tipologie di attività descritte all'art. 4 dell’Avviso.

Quesito n. 5 - I soggetti partecipanti all’ATS possono essere della stessa tipologia?

Sì, i soggetti possono essere della stessa tipologia.

Quesito n. 4 - Nell’Avviso non c'è riferimento alla tipologia di spese ammissibili, è possibile capire dove trovare questo tipo di informazione?

La tipologia di spese ammissibili è quella di cui al Manuale di Gestione FSE POR 2014/2020 approvato da ultimo con decreto dirigenziale n. 281 del 30/11/2018 (pubblicato sul BURC n. 91 del 3 Dicembre 2018), avente, tra gli altri allegati, le "Linee guida per i Beneficiari".

Quesito n. 1 - Fermo restando i requisiti previsti dalla normativa nazionale per la qualifica di incubatore, si richiedono a codesto Spett.le Ufficio i criteri e/o parametri da rispettare...

In mancanza di normativa specifica riferita agli acceleratori di impresa, occorrerà dimostrare l’effettività delle attività svolte quali acceleratori di impresa, mediante la dimostrazione dei servizi forniti a sostegno delle imprese.

Condividi contenuti